Cura prostata ingrossata

Il carcinoma prostatico è il cancro maschile più comune che nella maggior parte dei casi inizia come un piccolo rigonfiamento della ghiandola senza provocare sintomi fino al raggiungimento dello stadio avanzato.

In caso di prostatite l’ingrossamento si accompagna a:

La prostatite può essere causata da un’infezione batterica e più raramente da infezioni micotiche, virali o da protozoi.

  • povera di grassi polinsaturi, zuccheri complessi e proteine animali;
  • ricca di fibre, vegetali e frutta,
  • ricca di alimenti che contengono la giusta quantità di vitamina A, C ed E,
  • di cereali e vegetali.

Per contrastare l’ingrossamento della prostata vengono anche usati estratti vegetali che, sebbene abbiano una azione poco nota (si ipotizza che riducano la componente infiammatoria), provocano diminuzione dei sintomi. Il più comune è l’estratto del frutto della Serenoa repens (palma nana).

Anche la radioterapia è efficace per tumori localizzati. E comunque usata anche per alleviare il dolore nei casi di diffusione del cancro prostatico alle ossa.

svolgere una costante e moderata attività fisica;

Infiammazioni di uretra e vescica. Lo svuotamento incompleto della vescica favorisce proliferazione di germi e batteri con possibilità di infezione.

limitare lo stress.