Disfunzione erettile e prostatite

Comparsa di sangue nell’urina e nel liquido seminale.

Infiammazioni di uretra e vescica. Lo svuotamento incompleto della vescica favorisce proliferazione di germi e batteri con possibilità di infezione.

La prostatite può essere causata da un’infezione batterica e più raramente da infezioni micotiche, virali o da protozoi.

Nicturia. Bisogno continuo di urinare durante le ore notturne e sensazione di non riuscire a trattenersi.

Iperplasia prostatica benigna

Più efficace è senz’altro una prevenzione primaria che consiste in un corretto stile di vita:

svolgere una costante e moderata attività fisica;

Come detto l’ingrossamento della prostata è un segno che si manifesta insieme a numerosi altri sintomi che variano in funzione della patologia che interessa la ghiandola.

La prostata è una ghiandola dell’apparato genitale maschile della grandezza di una noce, posta subito al disotto della vescica e davanti all’intestino retto, è attraversata dalla uretra, che convoglia per l’escrezione le urine provenienti dalla vescica. La sua funzione è la secrezione del così detto liquido prostatico. Questo all’atto della eiaculazione viene convogliato nell’uretra e qui si unisce ad altri fluidi escreti per costituire insieme a questi il liquido seminale.

sono diabetico e poco tempo fa mi sono accorto quando urinavo all’ inizio usciva un po’ di sangue. sono andato dal medico e mi ha dato antibiotici per 5 gg .mi e’ passato, poi ho fatto un controllo addome completo e mi hanno trovato la prostata ingrossata e vorrei sapere se posso prendere qualche medicina per diminuirla consigliatemi voi. grazie

Una prima teoria sostiene che non appena alcuni uomini invecchiano, il livello dell’ormone diidrotestoterone (DH) aumenta, così si ha la stimolazione della crescita della prostata.

La TUIP è un’alternativa della TURP per gli uomini che presentano una prostata moderatamente ingrandita, e/o sono in cattive condizioni di salute (per cui corrono meno pericolo con questa altra opzione chirurgica). Questa tecnica consiste nell’effettuare due ridotti tagli nella prostata per ampliare l’uretra e migliorare quindi il flusso urinario.

L’IVU è una radiografia che viene utilizzata per studiare il sistema urinario (reni, vescica, uretra) e cercare/escludere delle possibili infezioni. È un’indagine che consiste nell’introdurre un liquido speciale (colorante innocuo radioattivo) nel sangue, che arriva velocemente nelle urine. Quando questo contrasto raggiunge il sistema urinario si eseguono delle radiografie per controllarlo. Qualora non vi fossero delle ombre nella vescica si escluderà la presenza di un cancro maligno.

Solitamente la persona operata lascia la struttura ospedaliera entro i 3 giorni seguenti l’intervento.

I valori alti del PSA possono essere legati:

Essa circonda l’uretra, ovvero il condotto che forma la parte finale delle vie urinarie (ha lo scopo di permettere il passaggio dell’urina e dello sperma).

  • all’anestesia
  • ad un possibile stato di impotenza
  • a episodi di incontinenza.

Quando la prostata si ingrossa, si crea una pressione sulla vescica e sull’uretra che può influenzare la minzione e può causare i seguenti disagi che possono essere interpretati anche come sintomi: